Ottimizzazione SEO: differenza tra SEO on page e SEO off page

1 Min. Lettura

L’attività di ottimizzazione SEO di un sito web deve prendere in considerazione numerosi fattori. Search Engine Land ha riassunto tutti questi fattori in una “tavola periodica dei fattori di ranking”. Come potete vedere, gli elementi di cui tener conto sono moltissimi. In generale, possiamo raggrupparli in due insiemi più grandi, per cui possiamo parlare di ON-PAGE SEO e OFF-PAGE SEO.

Tavola periodica dei fattori di Ranking
SEO: la tavola periodica dei fattori di ranking (clicca per ingrandire)

Le due tipologie di ottimizzazione non sono indipendenti l’una dall’altra. E’ difficile, infatti, ottenere buoni risultati in termini di posizionamento se si porta avanti uno solo dei due approcci. E’ anche vero, però, che il proprietario di un sito potrebbe decidere di intervenire su uno solo dei due aspetti dell’ottimizzazione SEO.
Un buon posizionamento può dipendere anche da elementi “esterni”, quali l’affidabilità e la velocità del server che ospita il sito, e da altri fattori come l’anzianità del dominio e il comportamento degli utenti sul sito ma, per ottenere buoni risultati, i proprietari dei siti devono sicuramente ricorrere all’on-page e all’off-page SEO.
La SEO “on-page” (detta anche “on-site” ) è l’insieme delle attività di ottimizzazione rivolte all’ottimizzazione delle pagine di un sito (codice, alberatura, contenuti, ecc.). Quella “off-page” (o “off-site“) è l’insieme delle attività di gestione o “creazione” dei link diretti verso il nostro sito, i quali, sono un segnale importantissimo per i motori di ricerca che premiano l’autorevolezza di un sito offrendogli posizioni più elevate nella SERP.